« Vedi tutti gli articoli

Come ricreare un'acconciatura professionale

Perché quando usciamo dal parrucchiere siamo perfette e dopo un semplice shampoo a casa i nostri capelli sono un disastro?

Perché quando usciamo dal parrucchiere siamo perfette e dopo un semplice shampoo a casa i nostri capelli sono un disastro? Forse perché non abbiamo rispettato delle semplici regole-base, le fondamenta indispensabili per la salute e la bellezza della chioma.

Impariamo a conoscerle: scopriremo che le abitudini che fino a ieri non pensavamo nemmeno di mettere in discussione fanno parte degli errori comuni della messa in piega casalinga.

Prima di asciugare i capelli
Una volta lavati i capelli uno tra gli errori più comuni è accendere subito il phon. Per evitare di stressarli inutilmente, prima di procedere con l'asciugatura i passi da seguire sono tre:
- tamponarli delicatamente con un asciugamano morbido o della carta assorbente da cucina in modo da togliere tutto l'eccesso di acqua e rendere i capelli semplicemente umidi (non fradici);
- pettinare con un pettine a denti stretti iniziando a districare i nodi a partire dalle punte. Eventualmente, in caso di capelli estremamente delicati e fragili, si può evitare di pettinarli prima dell'asciugatura;
- vaporizzare uno spray termo-protettore per proteggere tutta la lunghezza e specialmente le punte dalle alte temperature.

Durante l'asciugatura
Quando si è di fretta, regolare il phon al massimo per far veloce è un gesto molto comune. Meglio sempre ricordarsi però che le alte temperature danneggiano il capello ed è bene quindi iniziare con una temperatura media ad una distanza di almeno 10 cm mettendoci qualche minuto in più! La differenza sarà notevole. E per evitare l'effetto “elettrico” scegliamo sempre spazzole di qualità a fibra naturale e ceramica, evitando materiali come la plastica e il ferro.

Quando i capelli sono ormai asciutti, infine, abbassiamo la temperatura del phon fino a raggiungere ad un getto d'aria fredda che “stabilizzerà” e renderà più luminosa la chioma.

Dopo il phon, lo styling
Può sembrare che una passata di piastra possa metterci a posto la testa, ma non è proprio così: se abbiamo meno di 5 minuti a disposizione, è meglio raccogliere i capelli con una coda e scegliere di non rovinarli con le “tirate” dell'ultimo minuto. Se invece non siamo di fretta, facciamo attenzione a non stare con la piastra fermi sullo stesso punto per più di due/tre secondi e scegliamo una piastra di qualità, in ceramica.

In quanto a prodotti invece, non esageriamo con le quantità: l'ideale è applicare un po' di prodotto (lacca o mousse) sul pettine e passarlo di volta in volta per fissare la piega.

« Vedi tutti gli articoli

Potrebbero interessarti:

3 libri da portare sotto l'ombrellone


Continua a leggere

Regalati un momento di benessere serale


Continua a leggere

Potrebbero interessarti:

3 libri da portare sotto l'ombrellone
Qual è il vostro hobby preferito sotto l’ombrellone o nelle terse giornate in montagna? Il nostro la lettura!

Continua a leggere

Regalati un momento di benessere serale
Risvegliarsi belle e riposate è possibile.

Continua a leggere

Pelle grassa? Ecco cosa fare in estate
L'estate è il periodo più temuto per chi ha la pelle grassa.

Continua a leggere

Negozi

Volantino

Card

Newsletter

Concorsi