Casa

Fare un bucato perfetto risparmiando

Infilare i panni sporchi nel cestello, mettere un po’ di detersivo nella vaschetta, premere Start e via… Per molti fare una lavatrice è un lavoro che richiede qualche secondo.
Quando però iniziano ad arrivare bollette stellari e dal cestello escono calzini e mutande rosa, o maglioncini XXXXS è giunto il momento di soffermarsi un po’ sul proprio modo di fare il bucato.

Con qualche accorgimento e minuto in più, è possibile fare una lavatrice a regola d’arte, risparmiando energia, preservando la bellezza dei propri capi e la salute dell’ambiente. Vediamo come.

Gestire la biancheria sporca
Per prima cosa separa i capi bianchi e chiari da quelli scuri. Poi leggi attentamente le etichette degli abiti e segui le indicazioni su temperatura e tipo di lavaggio. Per facilitare questa operazione puoi tenere diversi portabiancheria per cotone, sintetici e lana. E ricordati sempre di controllare tutte le tasche prima di caricare la lavatrice.

Tempi e tipi di lavaggio
Fare il bucato la sera e durante i giorni festivi ti permette di risparmiare energia.
Non fare mai mezzo carico, cerca di riempire sempre il cestello per non sprecare energia elettrica (in entrambi i casi il dispendio di corrente e acqua è uguale).
Se la biancheria non è veramente molto sporca, non impostare il prelavaggio. Questa funzione raddoppia il consumo di acqua e aumenta di un 1/3 quello dell’elettricità. Se desideri lasciare in ammollo per un po’ il tuo bucato basta avviare la lavatrice per dieci minuti, lasciarla spenta per almeno un’ora e farla ripartire.

Temperature basse

Alte temperature = aumento del consumo energetico. Il lavaggio a 90° non è quasi mai necessario e rischia di rovinare i tuoi capi. Per la maggioranza dei bucati, 40° sono più che sufficienti.

Detersivo con parsimonia
Passiamo al detersivo: non farne un uso eccessivo. Anche se ne usi molto non significa che il tuo bucato risulterà perfetto alla fine del lavaggio. Segui semplicemente le dosi raccomandate sulla confezione e se hai qualche capo macchiato strofina sulla macchia con uno smacchiatore oppure del sapone di Marsiglia prima di caricalo in lavatrice.

E la lavatrice?
Se la tua lavatrice è datata inciderà sulla bolletta dell’energia elettrica anche se adotterai tutti questi accorgimenti. Un nuovo elettrodomestico a basso consumo, di classe A o superiore (A+, A++, A+++) sarà un investimento che ti ripagherà nel tempo.