Casa

Forno da incubo, facciamolo tornare a nuova vita

Quale momento migliore per far tornare a splendere il forno se non d’estate, quando si cerca di tenere il più possibile i fuochi spenti. Non usiamo il forno? Liberiamolo da incrostazioni e sporco accumulati nel tempo. Sappiamo bene quanto sia facile trascurare la pulizia al suo interno per semplice pigrizia. Ma in poche e semplici mosse, è possibile risolvere anche le situazioni più disperate. Una volta pulito, il forno riacquisterà il calore e la potenza che aveva quando era nuovo. Vediamo come.

Prima di tutto, estrai tutte le parti rimovibili. Leggendo il manuale d’istruzioni, puoi controllare se ci sono elementi che si possono togliere per facilitare la pulizia. Fatto ciò, rimuovi tutte le briciole e i residui secchi e controlla se alcuni accessori sono lavabili in lavastoviglie.

È il momento di sgrassare: come ottenere ottimi risultati senza “intossicare” il forno con troppi prodotti? Usando semplicemente aceto, limone e bicarbonato. Oltre a garantire un pulito splendente, in caso di sporco ostinato (cibi bruciati, chiazze di olio e grasso essiccate sulle pareti), azzeri il rischio di eccedere con gli sgrassanti chimici e di inquinare i cibi alla prossima cottura.

Per ammorbidire lo sporco, scalda leggermente il forno. Quindi taglia un limone in due, strofinalo, metà per volta sulle pareti, lascia agire per qualche minuto e ripulisci con un panno asciutto.
Ora crea una soluzione di acqua tiepida e aceto, oppure di acqua e bicarbonato. Versala su un panno o una spugna umida e passala sulle superfici. Noterai come la combinazione limone+aceto o limone+bicarbonato sciolga per bene il grasso.
In questa fase, anche se la tentazione è forte, evita l’uso di spugne abrasive e d’acciaio che potrebbero danneggiare le superfici. E al posto di coltelli e oggetti taglienti, opta piuttosto per utensili in legno o di plastica.
Applicata la soluzione per bene, risciacqua con acqua tiepida e asciuga con uno straccio morbido.

Anche per il vetro della porta puoi utilizzare lo stesso metodo, con l’accortezza di usare al posto di panni morbidi, della carta da cucina per asciugare. Puoi eventualmente procurati una spatola per pulire i piani cottura ad induzione che non graffia e rimuove facilmente lo sporco.

Quando puliamo a fondo il forno, non possiamo dimenticare la guarnizione che va sgrassata senza l’uso di sostanze abrasive per preservarne elasticità e morbidezza nel tempo. Per pulirla basta una spugna imbevuta di sapone neutro e acqua tiepida. Se il tuo forno lo permette, puoi anche rimuovere la guarnizione sollevandola dai quattro angoli per facilitare il lavoro.