Casa

Lavatrice, come scegliere il modello giusto

Se fino a cinquant’anni fa era quasi un lusso, oggi sembra impossibile pensare di farne a meno. La lavatrice è la nostra migliore alleata nelle faccende domestiche, perché non richiede alcuno sforzo, se non quello di premere il tasto d’accensione. Ma anche se in sé, questo elettrodomestico non è troppo pretenzioso, è importante sceglierlo accuratamente in base alle nostre esigenze e ai nostri stili di vita.

La prima cosa da fare prima di acquistare una lavatrice è individuare quale sarà il suo posto per ottimizzare gli spazi. Le lavatrici con apertura frontale sono perfette per gli spazi ridotti perché consentono di sovrapporre un piano di lavoro o un’asciugatrice. Quelle con apertura superiore invece non permettono verticalizzazioni, ma se non ci sono problemi di spazio sono veramente molto comode per le operazioni di carico/scarico.

Anche la quantità di bucato è un criterio con cui scegliere il modello ideale. Se vivi da sola è sufficiente una capacità inferiore ai 5 Kg, mentre per una coppia bisogna pensare ad una lavatrice da almeno 6 Kg. Per le famiglie numerose invece esistono dei modelli “formato famiglia” con capacità XXL che arrivano fino ai 9 Kg.

Importante e mai scontata è la classe di consumo energetico che consente oltre che di inquinare meno, di contenere i costi di utilizzo. Per tutti gli elettrodomestici in generale, al giorno d’oggi, è consigliato non scendere mai sotto la classe A. La classe A+++ è la più efficiente e consuma il 30% in meno della classe A, vantando anche prestazioni elevate anche in termini di consumo di acqua.  A questo proposito, per evitare sprechi di acqua oltre che di energia, esistono le “lavatrici intelligenti” dotate di un sistema di capacità variabile che in maniera automatica calcola il carico di biancheria al quale adattare la quantità di acqua e corrente elettrica necessarie.

Infine, un ultimo ma importantissimo suggerimento per la scelta della lavatrice giusta è la rumorosità. La centrifuga, si sa, è una nemica agguerrita dei rapporti con il vicinato, per questo prima dell’acquisto è meglio valutare anche l’aspetto “sonoro”. A garantire una maggiore silenziosità del lavaggio sono le lavatrici con motore a induzione. Certo non faranno impazzire le casalinghe incallite, abituate ad essere avvertite dai cambi d’umore del tamburo, ma renderà la vita con il vicino molto più distesa.