Casa

Monolocali, come arredare spazi piccoli

Autunno, si torna a studiare e le città universitarie si riempiono di studenti alla disperata ricerca di un posticino in cui vivere e studiare durante l’anno accademico. La soluzione abitativa per loro, nella maggior parte dei casi è un monolocale che varia di solito dai 15 ai 50 metri quadrati.
La vita in spazi così ristretti non è propriamente facile, soprattutto quando si ha bisogno di concentrazione. In spazi ristretti, infatti, è facile che il caos prenda il sopravvento creando atmosfere negative e spiacevoli. Come rendere allora più semplice la vita nei mono? Ecco alcune linee guida, per evitare di cadere nella confusione più totale.

Occhio alle proporzioni
In spazi minimi anche i mobili dovranno avere una taglia XS. Un tavolo grande è adatto ad una casa grande, mentre in un monolocale ostacola i movimenti e occupa spazio inutilmente. Se vi piace ospitare gente a casa, optate per un tavolo apribile.

Pochi oggetti ma buoni
Facile cadere nella tentazione di acquistare vasi, piatti, lampade, cuscini per personalizzare la vostra nuova casa… Ma ricordate che avete poco spazio a disposizione! Meglio valutare prima di cosa avete realmente bisogno per non riempire il vostro monolocale fin da subito.

Sfruttiamo l’altezza

Se la metratura è veramente ridotta non disperiamo, cerchiamo di sfruttare lo spazio in altezza. Quindi via libera a strutture che raggiungono il soffitto, pensili, mensole e scaffali.

Giocate su luci e colori
Per rendere più arioso il vostro spazio create un’atmosfera solare e sofisticata con colori chiari alle pareti usando magari tinte più accese sulle tende e su qualche complemento d’arredo. Per l’illuminazione lampade e faretti sono l’ideale per distribuire la luce negli angoli più piccoli.