Casa

Pulisci in profondità i tuoi elettrodomestici in cucina

Una linea guida per una corretta pulizia degli elettrodomestici

Gli elettrodomestici sono una parte integrante della cucina, li usiamo senza rendercene neanche conto ma spesso vengono trascurati nella pulizia. Il modo migliore per assicurarsi che gli elettrodomestici possano durare più a lungo è pulirli e non dimenticare di seguire le corrette pratiche di manutenzione.

Come pulire gli elettrodomestici in cucina?

Il frigorifero

Un frigorifero deve essere pulito almeno ogni 4-6 mesi. Prima di tutto, estrai i prodotti presenti, dal cibo ai vassoi, ai ripiani, e freezer. Quindi, pulisci i vassoi e i ripiani con un detergente apposito. Non dimenticare di pulire anche la sporcizia e polvere dietro il frigorifero.

Caddy’s Tip: per un frigo profumato, utilizza una soluzione che assorbe tutti gli odori forti presenti nel frigorifero.

L’esterno può essere pulito utilizzando detergenti per cucina oppure acqua e bicarbonato di sodio in quanto pulisce e dona lucentezza al tuo frigorifero. Strofinare l’esterno del frigorifero con un panno imbevuto di bicarbonato di sodio e pulire il frigorifero e asciugarlo con un panno morbido.

Il forno

Il forno viene usato frequentemente e accumula sporco e sporcizia nel tempo. Ricordati di utilizzare un detergente apposito per pulire l’interno del forno per evitare di rovinare la superficie e di usare un detergente per vetri per pulire il vassoio di vetro.

Caddy’s Tip: se sono presenti dei residui di cibo o grasso prova a versare all’interno di un contenitore 1 tazza di acqua e ¼ tazza di aceto e a metterlo nel microonde. Accendi il forno per 2-3 minuti. Quindi estrai il contenitore e pulisci accuratamente l’interno del forno con una spugna bagnata.

La Lavastoviglie

A volte commettiamo l’errore di pensare che visto che lava i piatti la lavastoviglie sia sempre pulita, ma non è così. La lavapiatti può sporcarsi durante la pulizia quotidiana delle stoviglie, quindi richiede una pulizia regolare. Per l’esterno, è possibile utilizzare il bicarbonato e seguire la stessa procedura del frigorifero. Per l’interno, invece, esistono dei prodotti appositi come le pastiglie al limone che possono essere utilizzati eseguendo un carico normale o uno a vuoto.

Il tostapane

È sempre difficile eliminare tutti i residui presenti all’interno del tostapane. Prova ad utilizzare un pennello sottile, morbido e asciutto per rimuovere le particelle di cibo nelle bobine, nel vassoio (se presente) e nelle pareti interne del tostapane. Non ricorrere ad alcun tipo di lavaggio per non danneggiarne l’interno.

Il frullatore

Molti frullatori possono essere lavati in lavastoviglie, ma altri hanno bisogno di un po’ d’olio di gomito. Smonta le parti per evitare di ferirti e puliscile con molta cura, utilizza un panno morbido o una spazzola imbevuta d’acqua calda e sapone. Aspetta che asciughi e riassembla i pezzi, prenditi del tempo per essere sicuro di aver eliminato tutti i residui di cibo.