« Vedi tutti gli articoli

Autoabbronzanti, istruzioni per l'uso

Il vostro pallore invernale vi ha seriamente stancate e non riuscite più a sopportarlo? Ecco la soluzione.

Un caldo sole sta finalmente facendo capolino tra le nuvole, a ricordarci che la nuova stagione è cominciata e che presto potremo godere dei benefici sulla nostra salute e sulla nostra bellezza dei mesi estivi. Il vostro pallore invernale, però, vi ha seriamente stancate e non riuscite più a sopportarlo?

Se dovrete aspettare ancora diverso tempo prima di potervi permettere qualche ora al sole per una naturale tintarella potete optare per i prodotti autoabbronzanti. Scopriamo insieme come funzionano e come applicarli.

L’autoabbronzante colora la pelle del nostro corpo tramite una reazione chimica che avviene a livello superficiale, grazie ad un principio attivo chiamato diidrossiacetone, che reagisce con la cheratina presente nella nostra pelle. È un prodotto che non assicura protezione solare e deve pertanto essere associato ad una crema con fattore di protezione qualora ci si esponga direttamente al sole.

Esistono in commercio diverse versioni di questo prodotto, in crema, in gel o in spray, e diverse concentrazioni del principio attivo, che lo rendono perfetto sia per le carnagioni più chiare, sia per quelle più scure. L’autoabbronzante rappresenta un vero alleato per donare alla nostra pelle una naturale luminosità, anche se il suo effetto non dura più di una settimana circa e se la sua applicazione richiede dei precisi passaggi ai quali fare attenzione. Quali?

Per prima cosa dovete preparare la vostra pelle, eseguendo il giorno precedente l’applicazione un’accurata depilazione e uno scrub. In questo modo eliminerete i peli superflui, che possono complicarvi l’applicazione, ed eliminerete le cellule morte della vostra pelle, che farebbero durare meno l’effetto. A questo punto potete applicare il prodotto scelto, prendendovi del tempo per farlo assorbire alla perfezione. Indossate dei guanti, per non rischiare che i palmi delle mani, non abituati ad essere abbronzanti, diventino di un colore non naturale. Inoltre, sfumate il prodotto nelle zone dove normalmente non si ha molta abbronzatura, come i piedi, il retro delle ginocchia, lo spazio tra le dita delle mani.

L’applicazione è meglio effettuarla alla sera, in modo tale che avrete tutto il tempo per far assorbire il prodotto alla perfezione (20 minuti circa) e per far trascorrere almeno 8 ore prima di qualsiasi contatto con l’acqua. Abbiate l’accortezza di indossare per quella notte un pigiama scuro o di seconda mano, perché possono esserci tracce sugli indumenti. Con poche semplici mosse il vostro incarnato sarà luminoso e pronto a parlare di estate.

Tags: abbronzatura, autoabbronzante

« Vedi tutti gli articoli

Potrebbero interessarti:

Come prolungare l'abbronzatura al rientro


Continua a leggere

Colorito perfetto senza sole. Il segreto è l’autoabbronzante


Continua a leggere

Potrebbero interessarti:

Come prolungare l'abbronzatura al rientro
Finite le vacanze, l'obiettivo beauty più sentito è senza dubbio uno solo: mantenere quel bel colorito dorato, tanto pazientemente conquistato durante l’estate.

Continua a leggere

Colorito perfetto senza sole. Il segreto è l’autoabbronzante

Stanche di aspettare le tanto agognate ferie per regalarvi un bel colorito estivo? La soluzione veloce e intelligente è l’autoabbronzante.

Continua a leggere

I prodotti da scegliere per un make-up perfetto ad alte temperarture

D’estate, quando la pelle è baciata dal sole e il colorito appare più radioso, è un peccato mascherare tutto con un make up pesante e inadatto alla stagione.

Continua a leggere

Negozi

Volantino

Card

Newsletter

Concorsi