Corpo e trattamenti

Speciale abbronzatura perfetta – parte 2

Quando si parla di tintarella si parla di sole, sabbia, salsedine e anche di capelli. Una delle parti più bistrattare durante la bella stagione è proprio la nostra chioma che dopo tuffi a mare aperto e bagni di sole, se poco curata, al rientro dalle vacanze appare arida, sbiadita, stopposa. Un cespuglio insomma. 
Per evitare questa spiacevole caduta d’immagine ed essere al top, dalla testa ai piedi, dopo l’estate, bastano pochi gesti quotidiani che proteggono i capelli dall’azione dei raggi UV, dalla salsedine e dal vento.

Proteggi i capelli in spiaggia

Non tutti lo sanno, ma per i capelli come per la pelle esistono delle protezioni anti UV. Mai esporti al sole prima di aver massaggiato su tutta la lunghezza della capigliatura l’olio protettivo specifico e ricordati, soprattutto dopo i bagni, di ritoccare le punte, la parte più delicata e fragile. Per raccogliere i capelli, usa sempre degli elastici morbidi in spugna.



Limita la disidratazione
I capelli non devono essere lavati troppo spesso, altrimenti perdono la regolare idratazione. Dopo una giornata al mare, come alternativa allo shampoo si può sciacquare i capelli con acqua tiepida per togliere il sale e nutrirli con un balsamo o una maschera idratante. Dopo il lavaggio, se puoi, asciugali naturalmente senza phon.

Cura i capelli dall’interno, con l’alimentazione

Quando trascorrete un’intera giornata in riva al mare, portatevi cibi leggeri e pieni d’acqua, come gallette di riso soffiato, acqua naturale, frutta e verdura. Scartate a priori panini e bibite gassate! I vostri capelli e il vostro fisico ringrazieranno e al ritorno dalle vacanze vi sentirete belle e in forma.