Corpo e trattamenti

Unghie, come rinforzarle

Avere delle unghie forti e resistenti è davvero importante per una donna. Le mani, infatti, sono uno dei più importanti biglietti da visita e averle in ordine e curate non è sempre facile se le nostre unghie sono fragili e poco resistenti.

Le cause dell’indebolimento delle unghie possono essere molteplici, dallo stress ai fattori atmosferici, dalle carenze alimentari all’azione di agenti esterni come i detersivi o i prodotti chimici.
Come assicurare loro lunga vita e una naturale bellezza?

Innanzitutto prestate molta attenzione alle operazioni di taglio delle unghie. Molto spesso, infatti, sono proprio questi i momenti nei quali le indeboliamo maggiormente. Se avete unghie resistenti e spesse, infatti, qualsiasi metodo di taglio andrà benissimo. Ma se avete unghie deboli dovete prestare molta attenzione alla scelta dello strumento giusto.
Evitate le forbicine, che tendono a frammentare l’unghie, e optate per un taglia-unghie che vi assicurerà un taglio più netto. Se le vostre unghie sono davvero molto sottili e fragili abbandonate l’idea di tagliarle e utilizzate la limetta per modellarle a vostro piacimento.

Proteggetele, poi, dall’azione di agenti esterni. Per lavare i piatti, i pavimenti, per sciacquare gli indumenti non dimenticate mai di utilizzare i guanti di gomma. Questo sia per proteggere la pelle, ma anche per assicurare alle vostre unghie maggior salute e resistenza.
Alla fine della giornata prendete l’abitudine di massaggiare sulle vostre mani e sulle unghie delle creme nutrienti che siano appositamente studiate anche per la salute delle unghie, in modo tale da assicurare loro la giusta nutrizione e idratazione.

Infine, ponete attenzione alla vostra alimentazione. Se le vostre unghie risultano deboli potrebbe essere il segnale di una carenza di vitamine, calcio, ferro e proteine, che dovrete andare a riequilibrare con i giusti alimenti.

Piccola curiosità… Avete quelle antiestetiche macchioline bianche che ricoprono la superficie dell’unghia? Anche in questo caso si potrebbe trattare di una carenza alimentare. Provate ad assumere, anche sotto forma di integratori alimentari, il lievito di birra, le germe di grano e i cereali integrali. In poco tempo noterete un pronto miglioramento.