« Vedi tutti gli articoli

Buona, pratica e sana: la cucina al cartoccio

Consigli e idee per usare la carta alimentare in modo intelligente.

Buono e sano: un binomio solo apparentemente difficile da raggiungere in cucina.  Per non rinunciare al gusto senza farsi prendere dai sensi di colpa si può provare la cottura al cartoccio. Una volta scoperta, non riuscirete più a farne a meno! Oltre ad essere una tecnica che promette risultati gustosi e ipocalorici allo stesso tempo, è anche di facile realizzazione.
Vediamo insieme in cosa consiste.

La scelta del cartoccio
Il cartoccio di cui parliamo non è altro che un involucro di carta da forno o stagnola con cui avvolgere i cibi crudi da cuocere. La scelta dipende dal tipo di cottura desiderata: se vogliamo “dorare” la pietanza è preferibile la carta da forno perché più porosa; se invece il nostro intento è lessare, la stagnola è perfetta.

Cosa possiamo cuocere dentro al cartoccio
Possiamo cuocere qualsiasi tipo di alimento, anche se questo tipo di cottura è particolarmente indicata per i cibi molto umidi, che hanno un’alta percentuale di liquidi.
È il caso di pesce e molluschi, carne (pollo in particolare), verdura e frutta (mele e pere sono deliziose). Usando questa tecnica l’aggiunta di condimenti non è necessaria, in quanto il cibo dentro al cartoccio cuocerà dentro i suoi stessi liquidi. Si può comunque condire a crudo a cottura ultimata.

Come realizzare il cartoccio
Appoggiamo un foglio di carta sulla teglia da infornare e poniamo al centro i nostri ingredienti. Come regola generale, il foglio di carta dev’essere tre volte più largo e due volte più lungo rispetto al cibo da cuocere. La carta da forno è più difficile da sigillare rispetto alla stagnola, per assicurarci una chiusura ermetica possiamo usare del bianco d’uovo come colla.
Attenzione però, in alcuni casi, specie quando cuociamo verdure ricche d’acqua come i pomodori, è sconsigliata una chiusura stagna ed è invece consigliato bucherellare con una forchetta il cartoccio in modo da far fuoriuscire il succo in eccesso.

Trucchi per un cartoccio perfetto
Per un’esecuzione a regola d’arte è meglio preferire cibi non troppo voluminosi (ridotti a fette o a filetti nel caso del pesce) ed evitare di cuocere alimenti freddi da frigo, lasciandoli invece stemperare prima di essere infornati.
Se vogliamo servire la nostra pietanza in tavola mantenendola nel cartoccio, basta bagnare la carta da forno prima della cottura per evitare che si annerisca.

Perché cuocere al cartoccio
Oltre ad essere molto facile questa tecnica offre altri due tipi di vantaggi. Il primo è qualitativo: i cibi cotti nel loro stesso succo sono ricchi in profumo e sapore. Il secondo è nutrizionale. La cottura al cartoccio è infatti molto simile a quella al vapore: gli alimenti cotti in questo modo conservano una buona quantità di vitamine termolabili (che a temperature alte andrebbero perse) come la C, la B1 e la B2. La possibilità di cuocere senza essere costretti ad usare molti condimenti è infine un ottimo aspetto che strizza l’occhio sia alla nostra linea che al nostro palato.

 

Tags: carne, carta da forno, carta stagnola, cartoccio, cottura, frutta, molluschi, pesce, verdura

« Vedi tutti gli articoli

Potrebbero interessarti:

In forma, anche dopo la prova costume


Continua a leggere

Dieta? No grazie, meglio un’alimentazione sana


Continua a leggere

Potrebbero interessarti:

In forma, anche dopo la prova costume

Per tornare belle, in forma, e raggianti, come lo eravamo prima delle vacanze, le parole d’ordine sono due: alimentazione sana e attività fisica.

Continua a leggere

Dieta? No grazie, meglio un’alimentazione sana

Chi dopo le feste non ha bisogno di buttare giù quel paio di chili acquistati durante le festività natalizie? Dai pesi piuma in su, la dieta si ripropone sempre nei primi giorni dell’anno assieme alla canonica manciata di buoni propositi.

Continua a leggere

Il menu del Natale, fra tradizione e contemporaneità

A natale, prima di osare con qualche ricetta alternativa, facciamo una lezioncina sui piatti della tradizione natalizia. Fondamentale è sapersi destreggiare con i classici, i primi in particolare.

Continua a leggere

Negozi

Volantino

Card

Newsletter

Concorsi