Food Trends

Frutta e verdura, lascia fare alla natura!

Bietole, broccoli, carciofi, cavolfiori, cetrioli, finocchi, porri, radicchi, spinaci e zucche. Che cos’hanno in comune gli ortaggi appena elencati?
La stagionalità!

Attenzione quindi, prima di leggere tenete conto che questo articolo è stato scritto in Febbraio.
La caratteristica biologica/naturale che nemmeno mezzo secolo fa era data per scontata (la stagionalità, appunto), oggi non lo è più.
L’avvento degli ipermercati e di un mondo sempre più globalizzato permette che la frutta e la verdura di ogni tipo si possa trovare con enorme facilità in ogni periodo ed in ogni stagione. Ed è così ormai che ci siamo abituati al pomodoro di gennaio quanto all’asparago in pieno agosto; freschi in insalata, cotti in sugo o sulla pizza, in pochi ci fanno caso.
Ma siamo sicuri che le qualità intrinseche di questi prodotti siano rispettate? Pensateci bene prima di rispondere.
Il consumo di frutta e verdura infatti è consigliato tutto l’anno grazie al prezioso apporto di vitamine, sali minerali, fibre e acqua: questi alimenti ci aiutano a mantenere l’equilibrio e gli antiossidanti funzionano a mo’ di elisir per il benessere del nostro corpo.
Appare lampante però che tanto le mele e le pere, come i piselli o la rucola, abbiano la necessità di seguire il ritmo naturale della loro crescita e debbano trovare la settimana esatta per la raccolta; solo così possono contribuire al meglio alla nostra dieta.
Se oggi troviamo mele al supermercato, dobbiamo essere consci che per essere mele italiane dovrebbero essere state raccolte 6-7 mesi prima; passando al banco della verdura, se la rucola fosse di “terra italiana” risalirebbe addirittura 8-9 mesi fa. E’ la coltura in serra che permette queste presenze evergreen, ma in questo caso, si sa, c’è un rischio di sovradosaggio di concimi e prodotti per la crescita induttiva tutt’altro che biologici.
L’alternativa secondaria è che questi prodotti provengano dall’altra parte del pianeta (es. Sudamerica), e non si può certo pensare che viaggi in nave-aereo e settimane di container possano lasciare intoccate le proprietà dei nostri “alleati” frutta e verdura.
Vi consigliamo caldamente quindi, di consumare con attenzione i prodotti della vostra terra e nel periodo giusto; come controllare questi processi?
Munitevi di un comodo calendario come questo!

http://www.paginainizio.com/service/verdurastagione.htm