Food Trends

Il menu di Pasqua rivisitato

A Pasqua come a Natale, in cucina ricorrono i piatti della tradizione tramandati di generazione in generazione. Per chi, per il pranzo pasquale, sceglierà di rimanere sul classico è molto probabile che nel menù includerà la torta Pasqualina come antipasto, le tagliatelle per prima portata, come secondo il cosciotto di agnello al forno con i piselli e le patate, e per dessert (neanche dirlo) la colomba accompagnata da tanta cioccolata.
Ma per chi volesse fare qualcosa di diverso dal solito, mantenendo però un’impronta tradizionale? Per chi ama sbizzarrirsi in cucina, il pranzo di Pasqua può essere realizzato “interpretando” quegli ingredienti immancabili che caratterizzano il tipico menù come l’uovo e gli spinaci. Ecco qualche esempio:

Antipasto
Cestini di sfoglia con spinaci, provola e pancetta
Un’idea carina, veloce e divertente in sostituzione alla classica torta Pasqualina: bastano pochi ingredienti (sfoglia già pronta, spinaci freschi o surgelati, due uova, provola, pancetta e mezza cipolla) e degli stampini per muffin. Leggi la ricetta completa >

Primo
Crespelle ripiene di ortiche e uova di quaglia
E’ un piatto ottimo come alternativa alla classica lasagna o alle tagliatelle al ragù di agnello. Basta fare delle crespelle classiche in padella e farcirle con un ripieno composto da ricotta, parmigiano, ortiche, più un uovo di quaglia fresco. Una volta piegati e sigillati i bordi delle crespelle, si distribuiscono in una teglia imburrata e si fanno gratinare in forno. 

Secondo
Filetto in crosta di pane con crema di porcini
Come evitare l’agnello facendo un figurone? Nobilitando il maiale con una profumata crosta di pane e una squisita crema di funghi. E’ un procedimento un po’ più complesso del tradizionale arrosto perché prevede anche la realizzazione dell’impasto del pane, ma il risultato finale accontenterà proprio tutti! Leggi la ricetta completa >

Dolce
Panna cotta alle fragole
E’ un classico che però dopo un pranzo importante come quello di Pasqua rinfresca il palato senza appesantire, a differenza della colomba. Per rendere più “pasquale” questo piatto si può decorare con degli ovetti di cioccolato. Leggi la ricetta completa >