Lifestyle

10 Libri per l’estate dei lettori del Cad Mag

Spiaggia? Montagna? Città d’arte? Avventure esotiche? Inter-rail? Crociera?
Prima di partire per il vostro viaggio, non dimenticate di mettere in valigia un buon libro. Ecco un ventaglio di proposte di tutti i tipi.

1 Al mare ci sono i coccodrilli, Fabio Geda.
Viaggio di un emigrante dall’Afghanistan all’Italia in una lotta moderna per la sopravvivenza

2 Lo smemorato di Tapiola, Arto Paasilinna.
Una Finlandia estiva e solare ma inguaribilmente malinconica, raccontata attraverso l’amicizia tra un giovane ex autista e un vecchio agronomo.

3 Come la pioggia, Andrea Bonvicini.
Scrittore irrequieto innamorato della prosa dei secoli passati. Per chi vuole viaggiare nel tempo non solo con la fantasia ma con la tecnica del brano e del lessico.

4 Colazione con Mick Jagger, Nathalie Kuperman.
82 pagine per un miniromanzo dolce e doloroso, pieno di vita e sensazioni intense.

5 La simmetria dei desideri, Eshkol Nevo.
Israeliano di Tel Aviv, ambienta il suo romanzo nella propria città natale, nel 1998, dove 4 amici sono davanti alla tv a guardare la finale dei mondiali di calcio Francia-Brasile. In mezzo c’è tanto spazio per amore, terapie, soluzioni, invenzioni.

6 Bacchiglione Blues, Matteo Righetto.
Il quarantenne padovano racconta la storia di tre uomini dalle vite vuote e insignificanti, privi sia di sensibilità che di una seria capacità riflessiva, dediti più che altro ad assecondare la loro ignoranza e i loro istinti più western. Ambientato nella Pianura Padana.

7 Un’estate fa, Camilla Baresani.
Tono ironico, tagliente e molto divertente; la trama del romanzo è incentrata su temi popolari tra il pubblico femminile (l’amore, i sogni, la maternità, il lavoro), elaborandoli in modo assolutamente originale e spiazzante.

8 Gli Psicoatleti, Enrico Brizzi.
Per celebrare i 150 anni dell’unità dell’Italia, quattro amici decidono di percorrere a piedi l’Italia intera, dall’Alto Adige alla Sicilia. Il viaggio è sponsorizzato dalla più antica organizzazione del paese riguardante i viaggi a piedi, la Società Nazionale di Piscoatletica.

9 Einstein secondo me, John Brockman.
A metà strada fra saggio di divulgazione scientifica e la raccolta di racconti, di aneddoti talvolta inediti, sul genio più grande del secolo 1900.
10 Salto d’ottava, Antonio Paolacci. Romanzo lucido, veloce, pervaso da grande e mai ridondante musicalità, da un’ammirevole attenzione per l’esattezza della parola; è un romanzo di denuncia rivolto alla nostra natura, all’imperfezione, alle nostre debolezze.

10 Salto d’ottava, Antonio Paolacci.
Romanzo lucido, veloce, pervaso da grande e mai ridondante musicalità, da un’ammirevole attenzione per l’esattezza della parola; è un romanzo di denuncia rivolto alla nostra natura, all’imperfezione, alle nostre debolezze.