Lifestyle

Alla mostra Internazionale d’Arte, luce, illuminismo e preziosi

Come di consueto ad inizio estate, nella più suggestiva città lagunare del mondo, ha luogo l’Esposizione Internazionale d’Arte. Il festival, giunto quest’anno alla 54° edizione avrà inizio il 4 giugno, proseguirà fino al 27 novembre e sarà curato da Bice Curiger (storico d’arte, critico e conservatore).

Tema di quest’anno, l’ILLUMInazione. Gioco di parole riconducibile alla luce intesa come entità generata dall’incontro con l’arte, sulle epifanie derivanti dalla comprensione intellettuale e dalla comunicazione reciproca. Grande attenzione all’epoca dell’Illuminismo, che risuona forte nel titolo di quest’anno, riconoscendone la grande eredità che ci ha lasciato”.

Oltre ai tanti artisti provenienti da tutto il mondo, sarà presente anche un’interessante Fuori Salone. Per la sezione è stata scelta Cristina Rotondaro, nuova promessa del mondo dei preziosi: nata in Kenya e cresciuta tra il Marocco, le Filippine e il Brasile dopo una lunga esperienza in Bulgari ha creato nel 2000 il suo marchio EKA («Uno», in sanscrito). I suoi gioielli sono ispirati alle suggestioni dei suoi numerosi viaggi, anche onirici. Le sue creazioni saranno presentate nel festival di Venezia nella mostra “Luci in azione”.