Lifestyle

Come preparare al meglio la “vacanza bianca”

Natale con i tuoi… ma a Capodanno, finalmente facciamo i bagagli e partiamo per la montagna, dove ad attenderci ci sono piste da sci, rifugi e tanta tanta neve! Pronti per partire? Vediamo insieme i punti da considerare prima della partenza, così quando arriveremo ad alta quota niente ci prenderà alla sprovvista.

Alleniamoci prima di partire
Pranzi e cene di Natale non aiutano. Se vogliamo essere pronti per agganciare sci o tavola dobbiamo fare un minimo di preparazione fisica e un po’ di ginnastica. I due giorni prima di partire, facciamo lunghe passeggiate, stretching a casa e magari un po’ di allenamento in palestra.

Facciamo rifornimento di cibo energetico
Se l’obiettivo è sciare, è necessario stare attenti alla dieta evitando i pasti sostanziosi tipici delle località turistiche montane. Barrette proteiche e bibite energetiche ai sali minerali sono l’ideale in pista, per sfrecciare leggeri e pieni di energia. Poi, quando saremo stanchi, una volta rientrati, potremo concederci un pasto come si deve.

Controlliamo le condizioni meteo
Prima di scegliere la meta, verifichiamo che ci sia neve. Forse quest’anno non sarà un problema, ma è sempre meglio informarsi sul tempo previsto e vedere in tempo reale le condizioni tramite le webcam posizionate sulle piste. Così eviteremo spiacevoli sorprese una volta arrivati.

Per l’abbigliamento, “praticità” la parola d’ordine
La tentazione di fare i vip in pista è sempre tanta, ma poi quando dobbiamo fare i conti con la realtà ci rendiamo conto di quanto sia importante vestire comodi. Prendiamo ad esempio la tuta intera: bellissima, ma impossibile da gestire, per esempio nei bagni pubblici. Se al rientro dalla pista non abbiamo una suite ad attenderci, forse è meglio optare per un completo giacca e pantaloni.

Non dimentichiamo i fondamentali
Banale ricordarlo, ma devono essere le prime che spuntiamo dalla lista di cose da portare: la crema solare protettiva per proteggere (anche quando è nuvoloso) le zone scoperte, il burrocacao per nutrire le nostre labbra, occhiali da sole (fondamentali su superfici riflettenti come una pista piena di neve).

Infine, ricordiamo sempre che è vietato fare fuori pista, anche se siamo bravissimi, Il rischio valanghe purtroppo non bada alla bravura dello sciatore.