Lifestyle

Mete alternative per vacanze “fuori stagione”

Diciamocelo, il ritorno in città e al lavoro è stato veramente difficile. Complice senza dubbio il sole che tutt’un tratto c’ha girato le spalle e lasciato in balia di cieli grigi e pioggia. Se poi non ci siamo concessi nemmeno un breve viaggio fuori porta, allora la situazione è ancora più delicata.
Eppure non tutto è perduto. Anche se l’estate ci sta lasciando, non per forza dobbiamo dire addio alle vacanze, anzi. Per chi ha la possibilità di prendersi una pausa lavorativa, anche solo di qualche giorno, l’autunno potrebbe riservare delle belle e rilassanti sorprese. In luoghi inaspettati, i colori e le atmosfere d’autunno regalano dei momenti indimenticabili. Ecco qualche idea.

La vendemmia in Svizzera

Settembre è il mese della raccolta dell’uva. Una delle mete da visitare nel pieno della sua magia è Lavaux in Svizzera dove, a ridosso del Lago di Ginevra, le terrazze di vigneti coprono lo scenario ospitando di tanto in tanto cantine e borghi medievali. Ideale per i romantici, gli appassionati di fiabe e enologia.

La pesca dell’astice in Svezia
Dal 24 settembre al 4 novembre in Svezia è permesso andare a pesca di astici, gamberi, cozze e ostriche. Prodotti (di sicuro, visto la latitudine, freschissimi) da assaporare appena pescati nella meravigliosa costa bagnata dal Mar Baltico. Una vacanza perfetta per spiriti passionali che non temono il freddo e amano il cibo.

L’arte contemporanea a Budapest
Musica, danza, teatro, cinema, arte e fotografia in una festival aperto ai migliori artisti emergenti: è il Budapest Autumn Festival che si terrà dal 7 al 16 ottobre nella capitale ungherese. Un’ottima occasione per visitare questa affascinante città, soprattutto se siete curiosi e sempre in cerca di spunti per i vostri progetti.