Lifestyle

Vivere Pasquetta, anche in caso di pioggia

Se gli anni scorsi, la possibilità che a Pasquetta facesse brutto tempo era già di per sé alta, quest’anno è quasi certo: il lunedì dell’Angelo pioverà e farà freddo praticamente ovunque. Con prati e parchi fradici di acqua, il canonico pic-nic sarà impraticabile e difficilmente, salvo per i più avventurosi, il contatto con la natura sarà fattibile.
Meglio fare da parte cesto e coperta, e pensare ad un piano di riserva. Visto che le vacanze di Pasqua sono brevi cerchiamo di viverle pienamente!

Obiettivo relax
Centri termali e spa rappresentano sempre un’ancora di salvezza in caso di maltempo. Un trattamento di bellezza, una sauna o un massaggio sono un’ottima soluzione per trascorrere Pasquetta “smaltendo” gli eccessi del pranzo pasquale.

Alla scoperta delle Abbazie
L’Italia offre tante piccole perle, poco conosciute ma dal notevole valore artistico e storico. Visitare un’abbazia coniuga il bisogno di relax e di riflessione con l’approfondimento della cultura locale. Cercate in internet: nella vostra provincia o in quelle vicine troverete senz’altro una meta di questo tipo.

Agriturismi e percorsi enogastronomici
In caso di pioggia un buon ristorante, una cantina con cucina o un agriturismo in zona rappresentano sempre una scelta vincente. E se siete reduci dal pranzo tra parenti del giorno prima, poco importa: sarà l’occasione per scegliere e degustare menù light e vini leggeri, magari in compagnia degli amici.
Pomeriggio ai fornelli
Quanto cibo avete avanzato dal pranzo di Pasqua? Per smaltire in modo intelligente e soprattutto divertente gli avanzi di agnello, colomba e uova di cioccolato, chiamate all’appello i vostri amici e create un laboratorio di cucina. E per la serata la vostra tavola sarà pronta con i vostri “esperimenti”.