Make Up

Sai veramente come usare un correttore?

Chi non ha vissuto l’esperienza di acquistare il correttore perfetto in negozio per poi ritrovarsi a casa un colore totalmente diverso da quello scelto?

Ecco la guida per scegliere il correttore perfetto per te, questa volta senza scherzi. Innanzitutto devi sapere i vari tipi di correttore che puoi trovare in commercio:

Liquidi

I correttori liquidi sono i più comuni e diffusi e si riconoscono dal loro contenitore a forma di tubetto trasparente che rende visibile la tonalità del prodotto. Viene poi steso sulla pelle grazie ad un applicatore di spugna o a un pennellino di setole sintetiche.

Questo tipo di correttore è ideale per un uso giornaliero in quanto la coprenza è leggera/media, ma può essere facilmente intensificata aggiungendo più prodotto. Il correttore liquido viene comunemente usato sotto gli occhi per ricoprire le occhiaie. Si consiglia di non limitare la stesura del prodotto direttamente sotto gli occhi ma di creare un triangolo quasi fino alla guancia per far sì che venga “illuminata” tutta questa zona. Questa tecnica rende il viso più luminoso e fresco.

Stick

I correttori sotto forma di stick sono solidi e condensati in un tubetto simile a quello di un rossetto oppure si possono trovare anche sotto forma di matita. La consistenza densa e concentrata rende questo prodotto coprente e per questo motivo è un correttore perfetto per coprire le imperfezioni. Essendo molto concentrato si sconsiglia di usarlo sotto gli occhi in abbinato ad un crema in quanto può seccare la pelle. Infatti per coprire le occhiaie, devi prima prepararlo usando una crema per gli occhi in modo da idratare questa zona il più possibile.

Caddy’s Tip: cerca di non applicare il prodotto direttamente su un’imperfezione o un brufolo ma di utilizzare un pennello o una spugnetta per evitare infezioni.

Crema

Il correttore in crema è una via di mezzo tra il liquido e lo stick. La coprenza è sicuro di medio intensità e per questo motivo può essere usato sia sotto gli occhi che per coprire le imperfezioni. Meglio utilizzare un pennello sintetico e sfumare con una spugnetta bagnata.

Diverse tonalità di correttore

Come avrai notato ci sono certe tonalità di correttore un po’ inusuali in molte palette. Ci sono colori come il viola, il verde, il giallo… ogni tonalità può infatti “correggere” un’imperfezione.

Verde

Il colore verde neutralizza il rosso e per questo motivo i correttori verdi sono utili per eliminare il rossore dal viso. Per coprire un’imperfezione è utile infatti stendere per primo il correttore verde e poi coprirlo con una tonalità più simile al colore della tua pelle.

Viola

Questo colore è perfetto per mascherare i sottotoni gialli della pelle, infatti il viola aggiunge un bellissimo effetto illuminante al viso. Ricordati sempre di coprire il tutto in seguito con un correttore neutro.

Pesca

Il colore pesca è il colore perfetto per illuminare il contorno occhi e maschera con grande efficienza le occhiaie.

Giallo

Il colore giallo invece è utile per coprire lividi blu o viola, vene e occhiaie. Puoi usare anche questa tonalità come un primer per le palpebre.