« Vedi tutti gli articoli

Abbigliamento in palestra: come essere comode e belle allo stesso tempo

Andare in palestra ha per ognuna di noi un significato diverso: può essere uno sfogo per il corpo e la mente, un’occasione per mettere in mostra un corpo tornito, l’importante è che l’abbigliamento scelto garantisca una corretta attività sportiva.

Andare in palestra ha per ognuna di noi un significato diverso: può essere uno sfogo per il corpo e la mente, un’occasione per mettere in mostra un corpo tornito, una tortura dalla quale non poter scappare. In tutti i casi, e per tutte le sportive, l’importante è che l’abbigliamento scelto garantisca una corretta attività sportiva.

Partiamo dall’underwear, la parte forse più spesso sottovalutata.
È ormai una norma condivisa indossare biancheria intima microscopica nella convinzione che debba essere invisibile. In realtà l’uso del perizoma può causare irritazioni e infezioni batteriche dovute dallo sfregamento e dal passaggio di batteri fecali verso la vagina. Meglio quindi optare per lo slip, magari senza cuciture e in cotone.
Altro capitolo underwear: il reggiseno. In palestra se ne vedono di tutti i colori, push up, a fascia elastica, a balconcino. Per avere un giusto sostegno ed evitare fastidiose stimolazioni al seno, il reggiseno da usare durante l’attività fisica dev’essere specifico, della misura giusta e con l’incrocio sulle scapole, così da consentire ogni tipo di movimento.

Altro punto fondamentale per il benessere in palestra sono le scarpe.
Anche qui, come criterio di selezione, non dobbiamo pensare alla moda, ma alla salute dei nostri piedi. Vietate quindi le scarpe con plantare piatto che, non ammortizzando i colpi, rischiano di danneggiare anche caviglie, gambe e colonna vertebrale. Sì invece a scarpe da ginnastica con plantare modellato e suola ammortizzata. I brand sportivi oggi stanno sviluppando collezioni che strizzano l’occhio al mondo fashion, anche le più esigenti quindi potranno trovare modelli comodi e belli allo stesso tempo.

Passando all’abbigliamento vero e proprio, la questione più difficile riguarda i tessuti: meglio cotone o sintetico?
Il cotone è il tessuto più naturale che si sia, ma in palestra non garantisce il massimo del comfort. I capi al 100% di cotone infatti assorbono il sudore, ma non lo rilasciano. L’effetto è ovviamente quello di rimanere bagnati e infreddoliti, una volta sudati. Per questo il cotone può essere validamente sostituito dai tessuti tecnologici a composizione mista, realizzati appositamente per l’attività fisica.

Infine per quanto riguarda pantaloni e maglietta o canotta, è meglio preferire indumenti non troppo larghi e che anzi aderiscano bene al corpo, così da non intralciare i movimenti e incepparsi nei macchinari.

Tags: abbigliamento, palestra, scarpe, tessuti tecnologici, underwear

« Vedi tutti gli articoli

Potrebbero interessarti:

Sandali 2016, sprigionate la fantasia


Continua a leggere

Fashion Easter, con i look giusti


Continua a leggere

Potrebbero interessarti:

Sandali 2016, sprigionate la fantasia

Tra pochi giorni inizieranno i tanto attesi saldi estivi. Vi siete già fatte un’idea delle tendenze del momento per andare a colpo sicuro sull’acquisto del vostro sandalo o della vostra scarpa?

Continua a leggere

Fashion Easter, con i look giusti

La domenica di Pasqua è ormai alle porte, avete già scelto il vostro look per questa giornata?

Continua a leggere

Suola carrarmato, la tendenza del 2015

State girando i negozi alla ricerca di un’ottima occasione per sfruttare al meglio questo periodo dei saldi?

Continua a leggere

Negozi

Volantino

Card

Newsletter

Concorsi