Moda

Dal mattino fino a sera, il military look è ultra chic

C’è chi suo malgrado lo deve indossare per lavoro e chi invece lo sceglie volontariamente per seguire le tendenze: il look mimetico (o, come direbbe una fashion blogger, il look camouflage), in barba a tutte le guerre, è di gran moda.
E se negli anni Sessanta chi indossava un capo a fantasia militare aveva qualcosa di ideologico da urlare al mondo, oggi le donne che vestono giacche, pantaloni, camicette e accessori mimetici scelgono semplicemente di stare al passo con le modelle in passerella.
Grintoso, deciso, ma anche chic: il look militare piace, perché a differenza degli anni Ottanta in cui il camouflage sì, faceva tendenza, ma solo nel reparto sportivo, oggi sa essere anche incredibilmente elegante. Addirittura lo stilista icona della raffinatezza e della sobrietà, Valentino, è ceduto alla tentazione proponendo look mimetici da donna e da uomo dai risultati equilibrati e gentili. Tutto merito di un mix&match sfrontato che unisce accessori minimal-chic a giacche e top dai tessuti leggeri e delicati, ma dalla fantasia militare.

Ma negli out-fit di tutti i giorni? Come abbinarlo sapientemente senza sembrare soldato Jane?

La prima regola da rispettare è: indossare un solo capo a fantasia militare, magari abbinandolo a capi che esaltino la femminilità per bilanciare l’out-fit. Per esempio, con un capospalla mimetico abbiniamo un paio di skinny, delle scarpe con tacco, dei top di seta. Oppure se il capo scelto è un paio di pantaloni, indossiamoli insieme ad una maglia nera o beige semplice oppure ad una camicia di jeans aderente.
Infine attenzione ai colori da abbinare: meglio orientarsi verso tinte unite come il marrone, il beige, il bianco, il nero, il grigio. Da evitare il blu, mentre i colori fluo come il fucsia e il giallo sono l’ideale per un look da teenager.