Salute e Benessere

Benefici e regole di una sauna ad hoc

Il benessere oggi non rappresenta più un lusso, la filosofia del vivere bene in armonia con il proprio corpo è entrata negli usi e costumi del vivere quotidiano, a tal punto che anche in casa è diventato normale dedicare uno spazio wellness per creare una piccola home spa.
E’ proprio il caso della sauna: la piccola stanza in legno inventata più di 2000 anni fa dagli scandinavi, in cui “immergersi” in un bagno di vapore secco, sempre più spesso viene compresa nella progettazione delle case di una certa dimensione.
Il fatto interessante è che non si tratta di una moda passeggera, la sauna sembra rappresentare una forma di benessere evergreen che piace e che è destinata a piacere ancora a lungo. Tutto merito dei suoi numerosi benefici:

stende i nervi: elimina l’affaticamento nervoso e riduce lo stress;

rilassa i muscoli: tutta la muscolatura con il calore si scioglie, annullando le tensioni fisiche;

depura l’organismo: accelerando la sudorazione, facilita l’eliminazione delle tossine e purifica la pelle;

aiuta a drenare: il calore elimina l’acqua donando un piacevole effetto sgonfiante.

Ma per beneficiare al meglio della sauna, è importante rispettare alcune buone norme d’uso.
Prima di tutto, nella sauna è consigliata la nudità, anzi, se siete a casa propria o da amici il costume è vietato, causa l’evaporazione del sudore che potrebbe creare problemi d’igiene. Immancabile, in ogni caso, è ovviamente l’asciugamano, da utilizzare al posto del costume per proteggersi dal calore e assorbire il sudore.
Un altro accorgimento è rivolto al tempo: una sauna dovrebbe durare almeno un’ora e mezzo ed essere suddivisa in 2-3 fasi. La prima consiste in una doccia dalla testa ai piedi per pulire la pelle facilitandone la traspirazione e riscaldare il corpo. Dopodichè, si entra in sauna: arti, braccia e gamba devono essere tutti allo stesso livello. Quando la sudorazione si fa più intensa (dopo circa 15 minuti) bisogna uscire e farsi una seconda doccia tiepida o fresca, Dopo la doccia una volta asciutti ci si concede qualche minuto di relax, quindi si procede ad un nuovo passaggio in sauna e si ricomincia con l’alternare sauna, doccia, asciugatura, relax.
In ogni caso è bene prestare attenzione alla propria condizione, a prescindere dalle regole: se ci si sente troppo stanchi si deve interrompere subito il percorso. Inoltre per compensare la notevole traspirazione è fondamentale bere molto tra i vari passaggi in cabina in modo da compensare i liquidi persi.