Salute e Benessere

Come far sopravvivere la linea durante le feste

Quando fuori fa gran freddo e il nostro metabolismo se ne va in letargo, puntuale come il Natale si presenta qualche chiletto di troppo. E a complicarci ancor di più la vita e la linea ci si mettono panettoni, polpettoni e altre bombe caloriche proposte nei menu natalizi di cene con i colleghi, i parenti, gli amici.

Inutile dire che in questo periodo ci si sente terribilmente in colpa, tra un manicaretto e l’altro. Ma un modo per auto-assolversi da tutti i peccati e farci pure del bene c’è. Come? Con delle mosse tattiche quando siamo a casa o al lavoro!

Se cucini tu, via libera alle zuppe
A base di tanta, tanta verdura e magari con cereali buoni e benefici come l’orzo e l’avena, le zuppe e le sorelle vellutate in questo periodo sono un toccasana: purificano l’organismo, drenando ed eliminando le tossine perché sono ricche di fibre e acqua. Attenzione, però, l’effetto vale solo se fatte in casa! Evita quelle già preparate che hanno pochi nutrienti e tanti conservanti.

Muoviti, più che puoi
Per mantenere attivo il nostro fisico ci vogliono almeno 30 minuti al giorno di movimento. Può sembrare sciocco per chi fa sport sul serio, ma fare movimento include anche azioni banali come prendere le scale al posto dell’ascensore, fare una mini passeggiata in pausa pranzo, alzarsi dalla scrivania e sgranchire le gambe ripetutamente. In questo periodo, e non solo, una buona norma è alzarsi e muoversi più che si può, anche per azioni non prettamente sportive. La differenza, dallo stare sempre seduti, si sente.

Impara a prendere in contropiede il dolce
Durante la giornata è inevitabile incappare in qualcosa di zuccheroso, soprattutto a colazione.
Il suggerimento è di sostituire croissant, biscotti, snack confezionati e dolci al cioccolato con alimenti più genuini, come ad esempio un panino all’uvetta, una fetta biscottata con la marmellata, una fetta di torta di mele.

E dopo l’abbuffata, sfodera la tua dieta d’emergenza
Se sei reduce di una cena abbondante e sostanziosa, rimedia subito, ma non saltando il pasto. Quello che ci vuole dopo un’abbuffata è un pasto a base di proteine magre (come petto di pollo, uova e prosciutto magro) e verdure crude per nutrire l’organismo con minerali e vitamine.