Salute e Benessere

Come sopravvivere alle allergie primaverili

L’arrivo della primavera non è rose e fiori per tutti, soprattutto per quelli che soffrono di allergie primaverili, è infatti arrivato il momento di ripararsi dal polline.

Questa sostanza così odiata è tuttavia un male necessario perché è un ingrediente fondamentale nella riproduzione delle piante. Il polline è una grana molto fine prodotta dalla parte maschile di un fiore e si diffonde nell’aria. Una volta inalat, l’organismo umano reagisce i globuli bianchi che difendono il nostro corpo da sostanze esterne scambiano il polline per una sorta di agente patogeno e inizia la reazione allergica.

Come tenere a bada il polline

Non è possibile ripararsi completamente dal polline, ma ci sono piccoli accorgimenti che puoi mettere in atto per ottenere un po’ di sollievo alle tue allergie.

Innanzitutto, per ridurre i primi sintomi dell’allergia è preferibile stare all’interno di luoghi chiusi e limitare l’esposizione diretta al polline il più possibile. Prova a cambiare le lenzuola e lavarle una volta alla settimana con acqua calda e un prodotto apposito, come quelli ipoallergenici. Questo metodo aiuta a combattere l’inalazione continua di polline proveniente dall’esterno.

Inoltre, suggeriamo di lavare i capelli prima di dormire poiché è possibile che il polline si accumuli tra i capelli e causi insonnia dovuta ad un forte attacco di allergia.

In che modo puoi ridurre i sintomi in casa?

È il momento di iniziare le pulizie di primavera, ma così facendo si rischia di sollevare sporco e polvere che non aiutano sicuramente a limitare i sintomi di allergia.

Nel momento della pulizia si consiglia sempre di usare guanti e maschera per limitare l’esposizione alla polvere. Inoltre, sarebbe utile cercare di spolverare tutti i mobili e passare l’aspirapolvere almeno due volte alla settimana per ridurre i residui di pulviscolo e polline proveniente dall’esterno. È anche importante riuscire a mantenere l’aria dentro casa fresca e pulita. Se disponi di un depuratore d’aria, questo è il momento opportuno di usarlo!

Se il tuo coinquilino è un animale domestico come cane o gatto, si raccomanda di lavarli molto spesso perché possono essere portatori di polline dall’esterno.